Far ritirare il PET nella cassetta delle lettere



Menu lingue

Far ritirare il PET nella cassetta delle lettere

La postina sorride quando, lunedì mattina, vede il cartellino di ringraziamento sulla cassetta delle lettere della famiglia Canelli. Consegna le lettere e i giornali alla famiglia, raccoglie il sacco per il PET pieno appoggiato accanto alla cassetta delle lettere e lo carica sul suo scooter elettrico.

Il giorno prima...

La famiglia Canelli, amante delle grigliate, si sta occupando degli ultimi preparativi per la grande festa in giardino. Le due bambine appendono le lanterne che hanno realizzato con le proprie mani. Nel frattempo Marius Canelli prepara il fuoco, mettendo un ciocco di legno sopra l’altro. Sua moglie Cléa porta una grande selezione di bevande zuccherate e acqua minerale dalla cantina. Che la festa abbia inizio!

Poco alla volta arrivano gli ospiti. Si ride, si chiacchiera, si mangia e si beve. Una lanterna prende fuoco ma, fortunatamente, viene subito spenta. E mentre nessuno presta attenzione, il gatto dei vicini si lancia fulmineo sulla ciotola di panna montata. L’atmosfera è allegra e conviviale.

Poco prima del tramonto, gli ultimi ospiti si congedano. Cléa e Marius sono stanchi ma felici e, mentre le bambine si infilano il pigiama, iniziano a riordinare. I resti di cibo vengono riposti nel frigorifero, i tovaglioli usati finiscono nella spazzatura e la lavastoviglie è in funzione.

Marius estrae un sacco per il PET dal cassetto e si dirige in giardino. È stupito dalla quantità di bottiglie in PET vuote che si sono accumulate in un solo giorno, ma non c’è da meravigliarsi: la sua marinatura per la carne era molto speziata e gli ospiti avevano certamente sete.

Marius riempie il sacco per il PET con le bottiglie vuote, fa il giro della casa e lo deposita sotto la cassetta delle lettere. In genere questo sacco pieno di PET finirebbe in cantina, per poi essere portato via dopo un bel po’ di tempo, approfittando di un giro in discarica. Manca però il tempo, visto che il giorno seguente inizia una nuova settimana, Cléa e Marius dovranno uscire presto e le bambine andranno a scuola. Invece di occuparsene personalmente, l’indomani la postina potrà portare via il sacco per il PET durante il suo giro di recapito: una soluzione davvero pratica! Quando la famiglia sarà di ritorno la sera, il sacco sarà sparito e si troverà già in viaggio verso il centro di riciclaggio. Marius appone un grande cartellino di ringraziamento sulla cassetta delle lettere, lo dispone bene per assicurarsi che il giorno dopo la postina lo veda, e rientra in casa.

Raccolta del PET con PET-Recycling Schweiz

Le cittadine e i cittadini svizzeri sono campioni mondiali nella raccolta di materiali riciclabili. Le bottiglie in PET vuote si accumulano però rapidamente a casa e il punto di raccolta non è proprio dietro l’angolo. Grazie a pratiche soluzioni a disposizione, riciclare diventa ancora più facile. In collaborazione con la Posta, PET-Recycling Schweiz offre la possibilità di restituire le bottiglie in PET in tutta semplicità: i clienti possono ordinare contro pagamento i sacchi per la raccolta da 45 litri sul sito web pet.ch/sacco, riempirli di bottiglie in PET vuote e depositarli presso la cassetta delle lettere. Le postine e i postini raccolgono i sacchi per il riciclo pieni durante il loro giro regolare e li portano all’ufficio di recapito. Da lì, sempre nel quadro dell’esercizio regolare, i sacchi vengono trasportati al centro lettere più vicino, dove PET-Recycling Schweiz li ritira per immettere le bottiglie in PET nel proprio processo di riciclo.

PET-Recycling Schweiz offre così, in collaborazione con la Posta quale partner logistico, un’ulteriore soluzione di riciclo pratica in tutta la Svizzera, in aggiunta ai 50’000 punti di raccolta per il PET già a disposizione del pubblico.

Ordinare sacchi per PET 

Condividi su