Delizie recapitate a casa



Menu lingue

Delizie recapitate a casa La Posta recapita i prodotti regionali

Un numero sempre crescente di consumatori preferisce acquistare alimenti prodotti a livello regionale e in modo sostenibile, magari dall’azienda agricola più vicina. In molte zone della Svizzera questi prodotti si possono ordinare online e vengono poi recapitati a casa dalla Posta. La storia del box di ortaggi «Rohner’s Gmüasbox» testimonia il grande successo della collaborazione tra le aziende agricole e la Posta.

Nel comune di Balgach (San Gallo), Carina e Heinz Rohner coltivano diversi ortaggi su una superficie di 25 ettari: broccoli, cavolfiori, carote e tante altre prelibatezze. La coppia gestisce l’azienda appartenente alla famiglia da tre generazioni. I Rohner vendono la maggior parte dei loro prodotti nel proprio punto vendita, alle aziende di ristorazione dei dintorni e a commercianti al dettaglio della regione. La vendita diretta risponde a un’esigenza della popolazione: un numero sempre crescente di persone desidera acquistare alimenti regionali prodotti in modo sostenibile.

  • Trasporto rispettoso del clima

    Oltre ai Rohner, sono già quasi 40 le aziende svizzere che sfruttano la prestazione «Recapito di prodotti regionali». È logico che la Posta offra servizi di questo tipo: «Ogni giorno i nostri addetti al recapito si recano comunque presso più di quattro milioni di economie domestiche svizzere» spiega Stefano Di Renzo, responsabile di progetto presso la Posta. «Perciò per consegnare prodotti freschi come frutta e ortaggi non devono nemmeno fare della strada in più».

    Verdure consegnate fresche.

In questo modo i consumatori hanno un doppio vantaggio: da un lato il trasporto rispetta il clima perché non servono viaggi aggiuntivi e il recapito avviene in gran parte con veicoli elettrici, dall’altro si riducono sensibilmente le spese di consegna. Un ulteriore punto a favore del recapito con la Posta è che i clienti possono lasciare i box e le borse riutilizzabili pronti per il personale di recapito, che li riprenderà con sé al giro successivo. Così si chiude il cerchio, con una quantità minore di rifiuti.

Il boom del recapito a casa

Con l’offerta di «Recapito di prodotti regionali» la Posta dà ascolto alla tendenza verso una società «on demand». Con la digitalizzazione i consumatori si fanno recapitare sempre più prodotti a casa e si aspettano una consegna in tempi rapidi. La Posta dispone di una logistica collaudata, che risponde a requisiti elevati. Non si tratta solo di tecnologie moderne: la base di questo sistema sono gli addetti al recapito, che godono di una profonda fiducia da parte della popolazione e sono ben radicati nei vari comuni.

Gli addetti al recapito consegnano direttamente sulla porta di casa.

Anche la contadina Carina Rohner lo vive in prima persona: «Gli addetti al recapito conoscono molto bene la nostra regione. Possiamo contare su di loro. Con il loro sostegno siamo riusciti ad aumentare notevolmente le vendite della "Gmüasbox". Così i nostri prodotti regionali arrivano direttamente nelle case di molti più clienti di vari comuni della zona».